sabato 26 settembre 2009

Mio fratello non è un "fratello"

Dedicato a tutti i figli unici che vogliono cambiare questo schifo di mondo. Grazie.




Questo è il video inedito

lunedì 21 settembre 2009

La storia della repubblica italiana

  

Ho 60 anni tra lutti e prigioni

Ormai risucchiato dal vil capital

Piegato in lager di sbirri e massoni

Bombe e assassini senza identità

Ho pagato colpe di preti e padrini

E carceri e ghetti ricolmi d'idee

Sogni traditi volar da finestre

E dogmi corrotti protetti ad Hamamet

 

Ho pianto voti e ideali svenduti ad un american

Ho barattato il mio dio col potere di un democristian

Vidi l'inganno e l'odio qualunquista sparar nel ventre dell'utopia

E l'orda funesta del germe centrista crebbe dal marcio della borghesia

 

Ho visto ancora giudici ingrati

Pagare cara la lor dignità

E ebbri templari con scudi crociati

Giù nella bolgia dell'immunità

Baciai le mani a piduisti potenti

Ricchi plutocrati, guerrafondai

Comprai i miei voti a lupara e tangenti

Succhiai la vita a studenti e operai

 

Quando il silenzio è un dolore assopito in un sordo ideal

Quando lo spettro di antichi tormenti riecheggia lontan

Rivedo il male negli occhi bendati d'odio squadrista e nera nostalgia

Rivedo Scelba e la piovra fascista lungo le insegne della polizia